Riproduzione delle Orchidee - Flora ed orchidee spontanee della Sardegna

Vai ai contenuti

Menu principale:

Riproduzione delle Orchidee

Orchidee in Sardegna

Nella maggior parte dei casi, le Orchidee si riproducono dopo la fecondazione dei fiori con produzione di frutti e semi. E' la norma, (riproduzione sessuata) come avviene anche in quasi tutte le altre specie vegetali.

Fondamentale è la presenza di insetti specifici, che trasportano il polline da un fiore all'altro della stessa pianta(geitonogamia) o dal polline di un fiore di una piantina allo stimma del fiore di un'altra piantina(allogamia) o anche per autofecondazione.
Gli insetti sono attirati dalla produzione del nettare, o anche dalla forma esterna assunta dal labello  delle orchidee che imitano spesso la forma ed i colori  di un altro insetto. Le Ophrys  per attirare gli insetti maschi ed essere fecondate con il polline che essi trasportano, emanano sostanze volatili(ferormoni) . Le femmine di questi insetti raggiungono la maturità successivamente , ben oltre la impollinazione . Sono i trucchi che madre natura ha escogitato per favorire la impollinazione.


Capsule di cefalanthera damasonium in maturazione
La freccia rossa indica il Livello del nettare nello sperone

In certi casi come nella Platanthera , il nettare si trova in fondo allo sperone e
gli insetti devono essere super specializzati e possedere una spirotromba non indifferente.

Torna ai contenuti | Torna al menu